venerdì 18 novembre 2011

Successi dal Corso Come Gestire il Lavoro


Ecco i successi dal completamento del corso:

“Questi giorni di studio mi hanno portata a soffermarmi su alcuni punti che a ruota si danno per scontati: Comunicazione: a volte si pensa di comunicare ma si danno solo informazioni, per questo dopo questo corso voglio sforzarmi (spero che lo sforzo diventi presto un’abitudine) a comunicare con le persone in modo che attraverso la mia comunicazione possa passare anche l’affinità che sento per l’altra persona.
Organizzazione: a volte sembra facile dire organizziamoci, ma con questo corso ho capito che per organizzarmi in modo da non avere confusione deve avviare, svolgere e fermare un’operazione
Gioco: con questo corso ho ricordato che poter fare del lavoro devo continuare a trovare divertimento e novità stimolanti come quando si gioca.
Spero di poter conservare e applicare in modo efficace tutto quello che ho imparato durante queste poche ore.” P.M.

“Con questo corso ho capito che per mettere in pratica tutto quello che ho imparato devo modificare alcuni miei comportamenti. Infatti ancora mi succede di avere dei momenti di confusione, ma mi sono accorta che  ‘fermandomi un attimo’ sono riuscita a concludere quanto mi ero riproposta usando sia il dato stabile che poi capendo il ciclo di azione ho messo davanti le priorità , poi avendo il difetto di controllare tutto mi sono accorta che è anche bello essere controllata. Poi dopo una giornata di lavoro bisogna anche sapersi rilassare perché non sempre ci sono delle barriere da superare ma anche a volte nel lavoro si può trovare della libertà perché se si capisce che abbiamo degli scopi tutto risulta migliore.
Partecipando a questo corso ho imparato a guardare ed a sviluppare il mio lavoro in modo più efficace. Infatti devo mettere subito in pratica quanto studiato anche perché a volte anche se non lo do a vedere mi faccio prendere dall’ansia di non riuscire a fare tutto, ma grazie all’ambiente dove sono posso contare su chi mi è vicino.” A.S.

“Con questo corso ho scoperto che tante azioni che compio durante l’attività lavorativa hanno un ordine. Con tecniche molto semplici posso rendere il mio lavoro fluido e piacevole e quindi più efficace. Riesco ad interagire meglio con le persone attorno a me: colleghi e clienti.
Da questo corso ho appreso che nell’ambito della vita lavorativa devo trovare un dato stabile dal quale partire per mettere ordine alle attività. Questo dato può essere diverso ogni giorno e  ogni volta a seconda della situazione. So che ogni azione che inizio deve essere portata avanti e conclusa attivando le conoscenze che ho acquisito sul controllo. In un’attività dovrò avere presente il mio punto di arrivo, senza essere ‘pignola’ su aspetti non fondamentali ed essere capace di accettare il controllo da parte di altri. Sicuramente nelle attività del mio lavoro troverò delle difficoltà, ma so che fanno parte del gioco, provando in vario modo troverò la soluzione e questo mi darà una sensazione piacevole e maggiore sicurezza nelle attività seguenti. Sicuramente un aspetto importante nella vita lavorativa (e sempre) è la comunicazione. Ho imparato che partendo da un dato reale, è facile trovare piacevole comunicare con le persone. Ciò permette di superare barriere che di fatto sono finte. Ho imparato delle tecniche nelle quali posso alleviare la sensazione di esaurimento che posso vivere in alcuni periodi, anzi utilizzando ‘la passeggiata’ o l’attenzione ai visi e alle persone miglioro anche il mio tono, con benefici immediati.” P.D.

“Nel caso si dovesse presentare un momento in ufficio in cui mi sentirò confusa dovrò ricordarmi che per scacciare via la confusione dovrò fermarmi, trovare un dato stabile e partire da quello per iniziare a risolvere tutti i compiti che mi si presenteranno davanti. Dovrò ricordarmi di seguire e soprattutto completare ogni ciclo di azione, questo con i compiti che mi verranno assegnati dal mio agente, così con le mansioni quotidiane che svolgo normalmente. Non completare un ciclo di azione porta a sentirsi insoddisfatti. Dovrò cercare di avere un buon controllo sulle cose che mi circondano, dovrò imparare a lasciarmi talvolta controllare ma soprattutto dovrò avere un buon controllo su me stessa e sulle mie azioni. Dovrò essere efficiente cercando di giocare il gioco che mi è stato assegnato anche se presenterà delle barriere, se vorrò raggiungere lo scopo prefissato. Non dovrò essere inefficiente sconcentrandomi a voler giocare ad altri giochi che non competono a me. Una volta ottenuto un controllo positivo su me stessa dovrò instaurare un rapporto con le persone-colleghi-clienti che mi circondano seguendo il metodo ARC. Avere una buona affinità con qualcuno significa trovare la realtà e migliorare la comunicazione indispensabile nel nostro lavoro. Dovrò evitare l’esaurimento, ogni qual volta mi si dovesse presentare un segnale di stanchezza, noia eseguirò gli esercizi per l’estroversione quali la passeggiata e guardare gli altri.
Il corso mi ha aiutata a capire i modi per risolvere i problemi quando ne avrò bisogno. Ogni qual volta mi sentirò affaticata o confusa o crederò di essermi persa attiverò i metodi studiati per riuscire a risollevarmi. Sicuramente ora ho ancora di più i mezzi per amare il mio lavoro e per cooperare con gli altri.” V.L.

“Un uomo per natura e per indole deve avere uno scopo nella vita, qualcosa che gli dia un senso  che lo appaghi e che lo faccia sentire utile. Per questo il lavoro non deve essere visto come una costrizione, come un obbligo, ma come un beneficio. Una cosa che ti fa sentire libero, appagato, vivo.
Non sempre però tutto è rose e fiori. Ci sono dei momenti in cui si è immersi in confusione, caos materiale e di pensiero. Ogni essere umano deve essere in grado di reagire nel migliore e più efficace dei modi alla confusione intorno al lui. Deve trovare un punto di inizio o fisso dal quale partire per ridare ordine al modo circostante, o prefiggersi un’idea giusta o sbagliata che sia per dar un senso alle giornate.
Dobbiamo essere pienamente padroni di noi stessi: i nostri atteggiamenti per essere completi, utili, sensati devono avere un inizio, uno svolgimento, una fine. Dobbiamo essere in grado di gestire ognuna di queste fasi. Se così  non fosse vuol dire che a livello caratteriale abbiamo un blocco. Questo ovviamente deve essere abbattuto perché se no saranno gli altri a comandarci. Parliamoci chiaro, i tempi hitleriani sono finiti, però i mobbing psicologici esistono al giorno d’oggi, dobbiamo comunque permettere agli altri di controllarci, in modo non opprimente, i modo che avvenga anche il contrario. Ovviamente sempre che ci sia buona fede ed umiltà. Il lavoro non deve essere considerato un danno, alla nostra persona. Il lavoro ci da tutto quello di cui abbiamo bisogno per vivere, per questo dobbiamo prenderlo come un gioco. Una visione completamente differente dagli stereotipi impartiti dalla società di oggi. Un gioco come il lavoro ha un obiettivo e per raggiungere la meta ci saranno sempre barriere, ostacoli, pregiudizi che non ci renderanno l’impresa semplice. Ma se fosse così facile non ci sarebbe gusto.
Essendo grandi e vaccinati dobbiamo per forza relazionarci con il mondo che ci circonda. Non dobbiamo imporci al mondo ma diventare parte di esso in ogni situazione. Si deve riuscire a relazionarci con gli altri attraverso il dialogo. Ovvio non con tutti ci sarà la stessa affinità, ma la possiamo tranquillamente creare. In modo che anche gli altri facciano così con noi, creando dei legami di realtà e chi lo sa, il nostro peggior nemico potrebbe palesarsi come una nuova figura.
Ovvio non tutti capiscono l’importanza del lavoro, quello che fa al nostro ego, il senso che da al tempo. Tutti gli individui quando questa attività gli viene tolta per licenziamento, pensione o qualsiasi altro impedimento entra in crisi. O trova un altro gioco o per lui è la fine. Quando si è sotto stress è perché tutto è diventato troppo monotono. La visione d’insieme sempre la stessa, si deve cambiare prospettiva ogni tanto per continuare ad amare quello che si fa.
Da questo corso ho compreso qual è la strada migliore per trarre soddisfazione dalla cosa che ci caratterizza di più la vita.” S.P.

“Per gestire efficacemente il lavoro devo prima cercare di risolvere la confusione. Prima di tutto devo trovare il dato stabile per poter risolvere la confusione e poi svolgere le varie attività in ordine di priorità. Con il ciclo di azione riuscire ad avviare-cambiare-fermare il mio lavoro nel modo più completo. Il controllo mi permette di poter finire un ciclo di azione e fare il mio lavoro con esattezza e regolarità. Con u buon controllo dei documenti e dei dati in mio possesso posso concludere dei contratti o aprire sinistri senza avere degli intoppi o perdita di tempo. Sicuramente quando si trovano i modi migliori per avviare-cambiare-fermare le cose si riesce ad avere una certa efficienza nel lavoro. Nel mio lavoro ho la libertà di svolgere i miei compiti come  prefissato. Sicuramente dove le priorità alle urgenze ai clienti che vengono allo sportello e chidono preventivi o quelli che portano denuncie per i sinistri e vogliono chiarimenti per lo sbrigo della pratica. Le barriere sono tante, lo scopo è quello di dare al cliente un ottimo servizio e di soddisfare le sue esigenze. Aumentando il mio livello di affinità con loro sono riuscita ad avere un livello di comunicazione superiore e più ampio. Sono riuscita a considerare nel reale i rapporti con loro e l’ufficio. Con l’esaurimento ho capito quanto è importante l’estroversione e l’introversione. Nel mio lavoro bisogna essere capaci di guardare l’ambiente circostante e di stare con gli altri. Essendo in grado di vedere le situazioni posso affrontare e controllare tutto quello che mi compete con efficienza e realtà.
In questo corso sono riuscita ad apprendere come svolgere il lavoro in modo efficace. Ho capito quanto è importante avere una comunicazione con gli altri non solo nei rapporti personali ma anche nel mondo del lavoro. Come gestire l’esaurimento e lo stress e poterne uscire senza avere danni. Sicuramente il successo nel lavoro  si ha nelle capacità di gestire e controllare non solo i propri strumenti ma anche le persone da cui si è circondati. Una giusta preparazione e capacità di comunicazione e abilità di tolleranza, sono gli elementi necessari per non fallire.” A.F.

“Non ero a conoscenza di tutte queste nozioni di come affrontare il lavoro. Mi sono arricchito scoprendo che avendo un dato stabile posso affrontare la confusione, che non serve solo iniziare una cosa se non riesci a portarla avanti e concluderla. Che devi essere anche disposto ad ascoltare i colleghi e saper apprendere come anch’io devo fare con loro dando le mie opinioni e i miei punti di vista. La cosa più importante di cui mi sono accorto è il miglioramento di comunicazione verso il cliente cercando sempre di non assillarlo con altre domande ma dandogli delle risposte e cercando di non creargli irritazione, ma cercando di tranquillizzarlo. Anche il fatto di non irrigidirmi ma di cercare di guardare oltre e non focalizzare un solo punto, mi crea una sorta di sensazione di tranquillità. Credo che lentamente mettendo in atto queste cose che ho letto possa migliorare sai con i clienti, che con i colleghi che con me stesso.” F.R.

“E’ stato un corso complesso, profondo ma con la possibilità di poter avere un’applicazione se si vuole, pressoché immediata. Un corso che ti fa capire quali sono gli strumenti utili ed indispensabili per poter essere competente e sereno nell’ambito del tuo lavoro, ma anche nella vita privata raggiungendo successi individuali e collettivi, vivendo in armonia con se stessi e nel gruppo.
E’ stato un corso che mi ha suggerito cosa togliere da una vecchia valigia piena di cose vecchie ed inutili per cambiarla con un’altra nuova, attuale che mi permetta di affrontare il lavoro e la mia vita in un modo diverso e molto più consapevole. Un corso stimolante, molto attivo che ti spinge a sperimentare le tua capacità e risorse anche sopite ed inaspettate.” L.C.

mercoledì 16 novembre 2011

Successi dal Corso Formule per il successo negli Affari


Ecco alcuni successi dai partecipanti: 

“Avere sempre sotto osservazione la mia area di lavoro , anche se le cose vanno bene, migliorarsi ... continua a leggere

mercoledì 9 novembre 2011

Successi dal Corso Formule per il successo negli Affari


Ecco alcuni successi dai partecipanti:

“Ho imparato ad individuare il modo corretto per inserirmi nel circuito di informazioni dell’azienda. Ho capito l’importanza dell’individuazione ... continua a leggere



martedì 25 ottobre 2011

Successi dal Corso Come Valutare e prevedere il comportamento umano


Ecco alcuni successi dai partecipanti:

“Poter capire come valutare le persone che mi stanno davanti. Le mie aspettative sono state superate, credevo fosse ... continua a leggere



venerdì 21 ottobre 2011

Successi Corso Larotonda Come gestire il lavoro in modo efficace


Ecco alcuni successi dai partecipanti:

“ Capire che lavorare non è un male, dipende solo come la prendi e dai ricordi che ti lasciano tutte le esperienze. Ho trovato utile la parte in cui spiega quali sono le doti del bravo e diligente lavoratore ! Mi ci rivedo a pieno.” S.P
.
“Un beneficio nell’avere compreso come sia importante il triangolo di ARC  e quanto si possa cercare di lavorare su se stessi per non interrompere nessun circuito nel relazionarsi con le persone. Ho trovato utile la parte sulla comunicazione. Non si conoscono mai abbastanza tutte le tecniche e le cose giuste da fare per essere in sintonia con gli altri.” L.C.

“Il fatto di comunicare con più affinità e mettere a proprio agio gli interlocutori senza irritare. Ho trovato utile la parte su libertà, barriere e scopi, per riuscire a risolvere le problematiche che si propongono e raggiungere le soluzioni che mi diano delle soddisfazioni.” F.R.

“Ho appreso il triangolo di ARC e le sue caratteristiche e la scala del tono. Mi è piaciuto quando ho svolto il compito pratico in cui dovevo conversare con qualcuno e scrivere le affinità.” A.F.

“Oggi applicando le leggi dell’affinità, realtà e comunicazione ho capito come ci si pone nei confronti degli altri e come sia facile iniziare una conversazione. Ho trovato utile sicuramente la parte su introversione/estroversione nella quale mi sono ritrovata molto e cercherò di applicare i metodi imparati.” P.D.

“Ho imparato a vedere il lavoro sotto un altro aspetto e non solo uno strumento fine solo a me, ma anche agli altri. Mi è piaciuto quando abbiamo trattato l’aspetto del lavoro da gestire in modo efficace.” A.S.

“Ho chiarito alcuni punti sull’esaurimento inteso come sovraccarico di tensione e concentrazione che bisogna scaricare e non come malattia. E’ tutto molto utile e evidenzia punti di vista che non sono usuali e consueti.” P.M.


mercoledì 19 ottobre 2011

Successi Corso Steflor Agire come gruppo


Ecco alcuni successi dei partecipanti:


“Tanti punti su cui riflettere a cui non avevo mai dato molto peso. Ho trovato utile il lavoro in team, il prodotto finale di valore e lo scambio in tutte le sue parti, Mi ha portato a riflettere meglio sul dare e ricevere.” M.S.

“Una chiarezza maggiore, ma soprattutto una maggiore comprensione nei rapporti con il prossimo, quindi più comprensione personale e consapevolezza. Ho trovato utile lo scambio ed il percorso del prodotto finale di valore e dei sottoprodotti.” A.D.

“Benefici sicuramente per la vita di tutti i giorni e soprattutto sulla famiglia, oltre che per il lavoro. Ho trovato utili gli esempi fatti che sono molto utili per capire meglio.” M.C.

“Capire quanto può essere importante e necessario lo scambio nelle relazioni della vita. Ho trovato utile l’esercitazione sul prodotto finale. Capire quanto è importante visualizzare lo scopo ed il prodotto prima di compiere le azioni per raggiungerlo” D.I.

“Che imparare a lavorare come gruppo significa condivisione e raggiungimento di uno scopo comune. Ho trovato utile il prodotto finale di valore ed il fatto che bisogna sempre guardare ai risultati e non alle azioni, ed esserci giusto scambio tra risultato e sostentamento.” R.L.

“Più chiarezza su come affrontare alcune situazioni e come gestire i rapporti con i collaboratori. Ho trovato utile la parte sullo scambio, perché a mio modo di vedere è una cosa fondamentale per gestire qualsiasi tipo di rapporto.” A.F.

“Ho aumentato la mia competenza e pensiero. Ho trovato utile lo scambio in abbondanza perché è difficile da vivere.” L.Z.

“Chiarimenti sull’idea del lavoro di squadra e la comprensione del fatto che se non ottengo il giusto sostentamento, probabilmente la colpa è mia. La parte che ho trovato più utile è quella riguardante i risultati, le azioni e le idee, perché credo che sia veramente utile riuscire a capire il risultato che voglio ottenere, in modo da poter svolgere le mie azioni correttamente.” S.N.

“Concetti di vita da applicare sia in ambito privato(famiglia) che lavorativo (non solo nel lavoro ma anche nello studio). Ho trovato utile il sostentamento e lo scambio. Lo scambio in abbondanza è un valido mezzo per migliorare sia lavorativamente che personalmente.” V.D.

“Sono sempre corsi molto interessanti. Ognuno di quelli che ho seguito mi ha dato qualche cosa. Ho trovato utile l’intervento Agire come Gruppo perché è quello che voglio ottenere nel mio contesto lavorativo.” C.M.

“Mi fa pensare a quanto poco tempo dedichiamo al risultato anche se ci dedichiamo tante azioni. Ho trovato utile lavorare in team, perché se si coopera tra il gruppo il risultato è più soddisfacente e la fatica a raggiungerlo si ammortizza.” N.D.

“Ho analizzato in modo approfondito le problematiche della vita in generale che onestamente non avevo avuto modo di considerare. Ho trovato utile la sezione Scambio: ha offerto una spiegazione esaustiva su come affrontare certe cose ed applicarle nel mio piccolo mondo.” F.C.

“Chiarito il significato di alcuni concetti confusi e la comprensione delle sequenze operative. Ho trovato utile il concetto del risultato come prodotto finale e quelli di scambio perché utili nel lavoro come nella vita.” M.C.

“Una crescita personale verso nuovi obiettivi da pormi e da raggiungere. Ho trovato utile la parte riguardante i prodotti finali di valore perché mi ha insegnato a vedere i risultati ottenuti, non le azioni che ho fatto per ottenerli.” L.S.

“Il servizio ha soddisfatto le mie aspettative perché ha affrontato tematiche in cui ho carenze e mi ha aiutato a capire come affrontarle.” E.M.

“Capire meglio le dinamiche aziendali per poter focalizzare meglio il prodotto finale. Ho trovato utile distinguere le azioni dal prodotto finale.” A.P.

“Mi ha soddisfatto in quanto tale corso può migliorare le mie abilità di venditore, fidanzato, amico.” S.Z.

“Capire l’importanza del gruppo. Solo così possiamo raggiungere l’obiettivo. Bisogna mirare ai risultati non alle azioni. E pretendere uno scambio tra dare e avere.” L.G.

“Ho ampliato le mie conoscenze. Ho approfondito significati di parole che già conoscevo ma che ora ho sviluppato maggiormente. Ho trovato utile il prodotto finale di valore perché ho capito il vero significato del termine risultato e ora avrò modo di guardarlo in modo diverso.” M.S.

martedì 18 ottobre 2011

Successi dal Corso Come Valutare e prevedere il comportamento Umano


Ecco alcuni successi dai partecipanti:

"Ampliamento delle nozioni sulla valutazione delle persone. Ho trovato utili il test sulla valutazione delle persone. Consente di vedere prontamente ... continua a leggere


giovedì 13 ottobre 2011

Successi dal Corso Peugeot Agire come Gruppo



Ecco alcuni successi dei partecipanti al corso:

“Essere consapevole che io faccio parte di un gruppo, che devo ottenere dei prodotti che abbiano valore interscambi al di dentro e fuori dal gruppo. Che ogni individuo all’interno del gruppo deve ottenere dei risultati per raggiungere gli scopi.” M.A.

“L’importanza di avere chiaro il risultato. Che i risultati devono essere condivisi e chiari a tutto il gruppo.” M.M.

“Ho imparato cosa vuol dire essere un gruppo che lavora insieme per avere un’azienda che si espande. Ho trovato utile la parte relativa ai risultati da raggiungere, perché normalmente non ci si chiede quali siano e si rischia di convogliare energie in cose non utili.” P.R.

“Maggiore chiarezza sul risultato finale che deve essere chiaro a tutto il team. Ho trovato utile la parte della scena ideale e delle giusta direzione.” V.O.

“Diciamo che ho ripassato quello che conoscevo già ma la cosa più importante è che ho deciso di applicarlo sul mio lavoro. Per me la cosa più importante è agire e far espandere questa azienda con i dati che conosco. “ V.S.

“Continuo ad imparare delle cose importanti da me sottovalutate. Tutte le lezioni sono utili.” R.S.



mercoledì 12 ottobre 2011

Successi dal Corso Peugeot Esercizi di Vendita

Ecco alcuni successi dei partecipanti al corso:

“Ho ricevuto dei dati dove ho imparato ad influenzare l’atteggiamento con degli accorgimenti allo scopo di ... continua a leggere



martedì 11 ottobre 2011

Successi dal Corso di Comunicazione Lozio



Ecco alcuni successi dei partecipanti:

"Molti benefici a livello di comunicazione e formule che non ... continua a leggere

venerdì 7 ottobre 2011

Successi dal Corso Larotonda Come gestire il lavoro in modo efficace


Ecco alcuni successi dei partecipanti:

"Mi sono resa conto che alcune cose che magari diamo per scontate in realtà sono importantissime come per esempio il controllo e la disponibilità a farsi controllare. Ho trovato utile la parte sul controllo, cattivo buono ed a volte eccessivo. Uno pensa di far bene e non capisce che in realtà danneggia se stesso ed il suo ambiente circostante. Il corso svolto con questa metodologia mi sembra molto utile ed efficace." V.L.

"La conoscenza del controllo, dei cicli d'azione, l'efficienza ed i dati stabili. Ho trovato utile la spiegazione del controllo e dei cicli di azione per poter riuscire a portarli nella vita lavorativa." F.R.

"Il far capire che lavorare in un gruppo è importante se si hanno obiettivi comuni e e capacità di controllo adeguati. Ho trovato utile la parte sul triangolo di ARC. Avendo notato questa sottigliezza, mi sono resa conto che è vero il legame affinità-realtà-comunicazione. Lavorare su me stessa per migliorarmi è sempre positivo." S.P.

"E' stato molto interessante ed esauriente. Ho trovato utile i dati su saper gestire il lavoro, l'efficienza ed il ciclo d'azione e imparare a gestire la confusione e cercherò di mettere in pratica quanto imparato." A.S.

"I benefici che ho avuto sono quelli di aver chiarito i momenti di controllo che devo gestire sul mio lavoro perchè possa essere efficace, e anche cercare di gestire la confusione. Ho trovato molto utile anche la parte sulla sicurezza perchè se ho sicurezza non vado in confusione e sono efficiente." P.M.

"Ho potuto approfondire come gestire il lavoro, avere il controllo e come affrontare un o stato di confusione. Ho trovato utile come comportarsi e quali strumenti usare per avere un buon controllo del lavoro: avviare. cambiare e fermare." A.F.

"L'aver assimilato quale e quanta importanza hanno i cicli di azione nel lavoro e nella vita. Ho trovato utili i dati sul controllo." L.C.



martedì 4 ottobre 2011

Corso Steflor Estroversione e capacità di avere


Ecco alcuni successi dai partecipanti del corso tenuto il 28 settembre a Paderno Dugnano allo staff dell'azienda Steflor:


“Principi a mio avviso applicabili pienamente al mondo del lavoro e che mi permetteranno di ottenere più successo”. A.B.

“Sicuramente il capire maggiormente me stesso e le persone che mi circondano. Talvolta si dimenticano i problemi degli altri, invece risolvendoli si può lavorare in un gruppo efficiente”. L.Z.

“Ho riscontrato che il mio pensiero riguardante l’importanza del divertimento, ossia la gioia, verso il proprio mestiere è corretta”. V.G.

“Sicuramente come riuscire ad ottenere accordi con i miei colleghi al fine di raggiungere uno scopo comune. Ho trovato utili gli esempi pratici che ogni volta chiariscono gli argomenti”. D.I.

“L’intervento su essere-fare-avere mi ha chiarito molto le idee ! L’utilità di chiarire uno scopo mi ha aiutata”. S.N.

“La comprensione riguardo l’argomento delle affinità, perché può essere utile per migliorare il tono emotivo durante le ore lavorative”. V.M.

“Non mi sono assolutamente annoiata, anzi direi divertita perché comunque sono state cose molto positive su cui sono pienamente d’accordo”. M.C.

“Per ottenere dei risultati bisogna che ci sia collaborazione da parte del gruppo, imparare a tollerare gli altri, ma la tempo stesso porsi anche con atteggiamenti positivi nei confronti degli altri”. R.L.

“Mi sento entusiasta !!”. F.D.

“Cercare di vedere l’atteggiamento degli altri sotto altri aspetti cogliendo il alto migliore”. S.J.

“Ho capito che alcuni pensieri si possono espandere e si può sempre migliorare e ricercare il miglioramento”. N.D.

“Ho avuto molti chiarimenti su alcuni nozioni fondamentali (vita/gioco) che potrebbero farmi da stimolo. Ho trovato utile la scala del tono emozionale perché le emozioni sono alla base della vita”. M.S.

“Il mio successo è che in queste ore di corso sono stata pienamente d’accordo di sentire cose che ho sempre pensato”. M.C.

“L’intervento fatto su essere-fare-avere mi ha aperto gli occhi per affrontare le cose nel modo migliore nei vari ambiti della vita”. S.N.

“Riuscire a creare un gruppo di lavoro affiatato che collabora con un unico obiettivo finale: il successo aziendale”. E.V.

“Voglio dedicare più tempo nell’aiutare colleghi ed amici per alzarmi di tono”. D.I.

sabato 1 ottobre 2011

Corso PEUGEOT Estroversione e capacità di avere



Ecco alcuni successi dai partecipanti del corso tenuto a Torino il 29 e 30 settembre:


"Ho percepito nuove tecniche di comunicazione per capire meglio le persone con cui dialogo". G. R.


"Ho capito l'importanza del far parte di un gruppo perché i risultati si ottengono in gruppo". M. M.


"Ho avuto la conferma che abbiamo la capacità di ottenere risultati e farli ottenere grazie agli atteggiamenti che assumiamo". F. P.


"Sono entusiasta di aver partecipato al corso, sono stata molto bene. Ho ricevuto dati che migliorano le mie capacità. Sono d'accordo che bisogna avere degli scopi". M.A.


“Possibilità di riflettere e ragionare sugli scopi della mia vita e sapere come affrontarli. La parte più utile e divertente è stata “la vita come un gioco”,perché se si riesce a prenderla in quel modo si vive più sereni.” A.A.

“Un migliore equilibrio. Ho trovato utile la parte dedicata all’havingness, perché oltre ad essere utile nel lavoro, vedo una positività nella vita di tutti i giorni.” A.C.

“E’ sempre utile rispolverare delle nozioni che a volte si danno per scontate. Ti aiuta a riflettere più a fondo ed a ridefinirle.” M.B.

“Sicuramente  mia ha trasmesso energia positiva, bisogna essere sempre positivi per affrontare qualsiasi cosa della vita. Ho trovato utile il triangolo libertà, barriere, scopi, e molto interessante il discorso sull’havingness.” M.P.


venerdì 23 settembre 2011

Perchè dare retta alla "crisi" ?

Continuamente mitragliato dalle notizie dei telegiornali ho pensato che potesse essere utile informati di come la penso veramente sulla crisi. Questo è un articolo relativo a questa pazzia.
Stiamo venendo massacrati mediaticamente dalla crisi, dalle borse che vanno giù, dal crollo di questo e dalla perdita di quest’altro.
Questo clima di tensione può preoccupare non poco l’uomo della strada che poco tempo ha di farsi una bella laurea in economia e poi perdere qualche mese a capire cosa sta succedendo.
La borsa, nella sua genesi, si proponeva di far incontrare due realtà: gli imprenditori (coloro che avevano idee e volevano intraprendere) e i capitalisti che avevano soldi ma non necessariamente idee.
Io proprietario di una stalla te ne cedevo una percentuale, e con i soldi che tu capitalista mi davi potevo ampliare la stalla esistente e portare il valore totale della mia attività ad essere più alto e quindi più remunerativo per entrambi.

In seguito questo modulo operandi andava perso per l’inserirsi di un fattore speculativo che niente aveva a che fare con l’acquisto di lavoro e iniziava, ma riguardava solo  numeri.

Ora negli anni passati queste cifre e sigle strane quali Nasdaq, Dow Johnes, che secondo me nessuno veramente sa’ chi o cosa siano, hanno iniziato a lievitare dando guadagni stratosferici che non erano seguiti da effettivi prodotti che venivano effettivamente ottenuti, ma erano proiezioni di “addetti ai lavori”.

Ora il vento è cambiato e si bruciano miliardi di euro ad ogni telegiornale. Io sono andato davanti alla Borsa di Milano e non ho trovato della cenere di banconote. E sapete perché? Perché non è vero. I soldi sono come l’acqua. 
Può essere in cielo, in mare, in fiume, ma non può sparire. Ti manca quando non ne hai nel fiume che passa vicino a casa tua. Lo stesso vale per i soldi: la loro scarsità è dovuta al fatto che non girano. Ma il martellamento mediatico ti induce a credere due cose :

- che non ci sono soldi
- che siamo rovinati.

Se qualcuno di voi è tutti i giorni attaccato alla necessità di far quadrare un bilancio, di soddisfare le richieste del direttore di banca o di correre per pagare gli stipendi, poco crederà a quanto scritto sopra. Ma se per un attimo ci si ferma e si analizza la cosa, si comprende che c’è solo un pericolo in cui si può veramente incorrere: dimenticare di fare il buon lavoro che è richiesto. Non ho mai visto un ragazzo di buona volontà e che sa’ lavorare non avere un impiego. Poi se invece a uno viene comodo delegare la responsabilità “all’assenza dello stato” allora va bene. Ma se una persona conosce un lavoro, lo sa’ fare e prova ancora piacere a farlo durante il giorno, beh quella persona non dovrebbe preoccuparsi della crisi, perché la sua capacità di lavoro non potrà mai essere sostituita da sistemi di numeri o altro. 

Se sei un buon ristoratore preoccupati di mantenere il tuo ristorante all’altezza della qualità che lo ha reso famoso, se sei un buon imbianchino continua a imbiancare con la voglia di plasmare il muro di fronte a te e di lasciare un piacevole ambiente al tuo cliente. Se fai così e continui a farlo, i pazzi del club del Nasdaq avranno perso un babbione  e questo mondo avrà acquistato un uomo più libero.

Donato Salvia

lunedì 19 settembre 2011

Richiedi l'eBook gratuito "I Fondamenti dell'Amministrazione"




Scopri i principi fondamentali che consentono di riportare ordine in azienda e organizzare un'espansione continua.

Richiedi l'eBook gratuito






© 2011 Learning School. Tutti i diritti riservati. L. RON HUBBARD è un marchio d’impresa ed è usato in aderenza all’accordo di Licenza. 
 IA # 11091902ITL

martedì 6 settembre 2011

Iscriviti al Prossimo Workshop

Prenota la tua partecipazione al Prossimo workshop


Tema del seminario: negli ultimi anni la gestione delle persone è diventato un argomento sempre più caldo e gettonato.

Ma cosa vuol dire gestire le persone?

Da un sondaggio che abbiamo fatto ad imprenditori dei più disparati settori, è emerso, come punto focale di problematiche aziendali, la gestione del personale. Quasi tutti i manager intervistati vivono infatti, come fortuna/rovina dell’azienda, la gestione dei collaboratori.
La casistica, per quanto possano essere molto diversi i campi di attività e di business, risulta sempre la stessa: pochi collaboratori veramente validi che portano soluzioni efficaci ed idee di valore, molti esecutori ed alcuni personaggi impossibili che creano confusione e fastidio ai più.

Quali sono le qualità da sviluppare per poter veramente effettuare una delega efficace?

Come rendere chiari gli ordini e quindi ottenere i risultati da ogni uomo della squadra?

In questo seminario ne svisceriamo gli aspetti fondamentali ma, soprattutto, dato il taglio pratico della metodologia che utilizziamo, basata sui materiali del Sig. Hubbard, ne mostriamo i vantaggi e 
COME APPLICARLA IN AZIENDA PER OTTENERE RISULTATI ANCORA MIGLIORI ”.


Successi dai partecipanti

Ho capito quali aree sono da sistemare in modo prioritario ed ho visto degli errori che in passato mi sono costati." S.S.

"Veramente un bel seminario con dati semplici ma utilissimi. Ho cambiato il punto di vista sull'organizzazione aziendale". F.V.

"Ho capito che il fatto di essere un executive è una cosa su cui bisogna lavorare e non si inventa. E' stato molto bello quello che è stato detto e sono le cose che ho sempre cercato e che andrò a realizzare" A.B.

"Ho avuto la visione di come partire e organizzare un gruppo, e come gestirlo." D.R.

"Ho capito quanto è importante mantenere la propria posizione ed essere responsabili delle proprie azioni e quanto ancora ho da imparare." A.P.



"Partecipare a questo seminario è stata veramente un'esperienza incredibile. La trasmissione dei dati tramite il workshop è davvero geniale. Và a scavalcare le barriere allo studio e comunica direttamente il messaggio facendo avere realizzazioni a persone che non hanno alcuna nozione  della tecnologia. Personalmente ho chiarito per la prima volta alcuni dati chiave." M.S.

"Ho visto un errore che facevo nel comunicare con i miei dipendenti e venditori che lavoravano nella mia azienda. Da non ripetere con gruppi futuri." C.B.

"Molto interessante, prende in considerazione vari aspetti che purtroppo vengono sottovalutati e dà dritte per ottenere ottimi risultati aziendali e di gruppo." T.L.

"Ho capito quale deve essere il mio ruolo di executive, finora pensavo che la migllior cosa per l'azienda fosse che io lavorassi e producessi tanto e bene. Oggi ho capito che il mio ruolo è quello di far sì che le persone che collaborano con me ottengano i risultati e che il mio posto è al loro servizio." P.R.

"Ho realizzato il perchè di un mio problema del passato che ho avuto nel ruolo di executive nel momento in cui ho raggiunto l'autonomia dell'area." S.S.


· Durata: 1 giorno tempo pieno

· Verrà tenuto il 21 Ottobre 2011 in Hotel a Milano
· Costo 300,00 euro + IVA
· Relatore Alessandro Scarfò


Pratiche da fare dopo corso incluse

Iscriviti adesso. 
Prenota la tua partecipazione.



Numero Partecipanti



E se vuoi anche la Dispensa in italiano da cui sono tratti i dati del workshop. Costo 84,00 euro








contattaci





© 2011 Learning School. Tutti i diritti riservati. HUBBARD è un marchio d’impresa ed è usato in aderenza all’accordo di Licenza.  IA # 112902ITL


martedì 2 agosto 2011

Successi dal Corso Marketing

 “Innanzitutto prima di iniziare il corso pensavo che il marketing fosse un’altra cosa. Questo corso mi ha dato l’idea completa di che cosa è il Marketing e con essa la struttura completa di cui è costituito. Ora potrò dialogare e contribuire allo sviluppo dell’azienda per cui lavoro, insieme alla mia squadra. Farò di tutto per utilizzare al meglio quanto imparato e farlo fruttare in termini di vendite. E’ stato utilissimo per farci lavorare assieme ed insegnarci come si lavora sullo stesso argomento. Mi sento cresciuto.” A.P.

“Un corso sicuramente positivo con un ampio ventaglio di informazioni che non avevo o che conoscevo in modo decisamente superficiale. Credo che il corso marketing mi permetterà di poter contribuire in modo più consapevole e professionale alla crescita della mia società utilizzando tutti gli strumenti fornitimi che possono sembrare alla portata di tutti quelli che fanno il nostro mestiere ma che invece non sono assolutamente così scontati. Ho capito con questo corso quanto è molto più vasto e affascinante questo argomento di studio e non di improvvisazione ed approssimazione.”  L.C.

“Ho la sensazione di aver appreso ulteriori e decisive nozioni per “centrare” obiettivi sempre più grandi per la mia azienda e produrre sempre più ricchezza da distribuire al gruppo. La sensazione positiva di avere un team affiatato e volenteroso è poi molto gratificante. Mi gratifica anche l’idea che si possa essere “artista” anche in un campo apparentemente arido come il nostro. L’importante è essere percepiti in maniera positiva ed emozionale. Comunque percepiti. Magari anche comprati?” S.L.

“In questo corso ho potuto avere l’opportunità di conoscere una materia come il marketing di cui avevo sentito parlare da anni ma non avevo mai affrontato direttamente. Credo che utilizzerò queste conoscenze nella mia attività di assicuratore, in particolar modo nell’aspetto della comunicazione utilizzando altri sistemi più moderni e più veloci affiancati a quelli più tradizionali. Un aspetto che mi darà sostegno ed aiuto nel mio lavoro sarà senza dubbio quello di cogliere le sfumature e mettersi dal punto di vista del cliente.” L.V.

“Grazie a questo corso credo che in futuro sarò in grado, unendo tutte le competenze acquisite, di contribuire all’ampliamento di quest’azienda soprattutto per quanto riguarda l’ambito comunicativo e pubblicitario. Questo corso credo possa fornire a tutti le competenze necessarie per una collaborazione e per un lavoro d’unione nel miglioramento dell’intera azienda.” E.L.

“Ogni corso secondo me è utile per insegnare qualcosa che siano nozione didattiche o pratiche. Questi corsi, secondo me, servono a livello personale per avere una visione non da ignorante del mondo in cui viviamo. Saper essere un individuo attivo ed intelligente per ogni messaggio pubblicitario che ci  bombarda. Sono contenta perché posso far capire anche a livello lavorativo alla mia clientela i messaggi nel modo corretto e che li soddisfino veramente.” S.L.

“Penso che il corso di marketing mi abbia dato le competenze principali necessarie per riuscire a comprendere la pubblicità e soprattutto riuscire a far sì che l’azienda possa svilupparsi sempre di più grazie all’utilizzo dei vari strumenti di marketing. Ora mi sento più preparata su come posso far conoscere i prodotti dell’azienda cercando magari di evitare di dare messaggi sbagliati o facilmente mal interpretabili.” V.L


mercoledì 25 maggio 2011

Formazione per Executive di Successo

La LEADERSHIP richiede COMPETENZA
Acquisisci le esperienze di successo dei MANAGER di successo.
 
Scopri le NUOVE tecniche per essere un EXECUTIVE di successo.
scegli la tua opzione





Questa email è inviata con VisualMail di Engage Consulting

domenica 22 maggio 2011

Successi dalla Formazione


Risultati da un Percorso Formativo su Comunicazione e Vendite
fatto presso il bottonificio Lozio spa

Informazioni:  Il gruppo  nonostante l’impegno costante non stava ottenendo risultati proporzionati allo sforzo. Un’analisi delle telefonate e delle trattative così come le gestione  logistiche dei clienti ha evidenziato una carenza tecnica nel modo in cui veniva svolta la comunicazione ed in generale nella sequenza con cui la trattativa di vendita e la gestione del cliente veniva portata avanti.

Durante il corso abbiamo analizzato a fondo le basi della comunicazione e le tecniche con cui si ottiene che un messaggio arrivi a destinazione. Abbiamo fatto anche alcuni esercizi di base per fissare i dati nell’applicazione. Durante questo passo abbiamo fatto numerosi esempi relativi all'attività quotidiana così che i concetti venissero calati nella realtà oggettiva dell’azienda. Ovviamente abbiamo esteso le tecniche comunicative anche alle interazioni all’interno del gruppo stesso per sottolineare che poi all’esterno viene percepita la qualità della comunicazione in essere all’interno dell’azienda.

Inoltre quando siamo passati alle tecniche di vendita abbiamo analizzato tutte le fasi attraverso cui passa un potenziale cliente / cliente in essere per decidere se effettuare l’acquisto. Il fatto di fare queste trattative al telefono  rende più difficoltosa e molto più tecnica la trattativa la cui comunicazione e scioltezza non deve avere sbavature.
 Per fissare i dati abbiamo fatto esercizi su ognuna delle fasi, creando situazioni simulate di gruppo ed a coppie.

Abbiamo inoltre analizzato e risolto diversi episodi reali di vendita che non erano andati a buon fine per individuare gli errori fatti ed in che modo le trattative potevano essere recuperate.

I risultati sono diventati evidenti dalle statistiche dei fatturati e consegne, che durante tutto il 2010 erano costanti su una media di circa 150.000 euro mensili e dopo il corso sono schizzati a 250.000 euro nel mese di marzo e 248.000 nel mese di aprile.


Circa il 60% di incremento !!!




Questi sono risultati dell'applicazione corretta delle tecniche di comunicazione e vendita basate sulla tecnologia di L. Ron Hubbard

Chiedi maggiori informazioni