venerdì 25 aprile 2014

Basta la formazione a far ripartire le aziende?

La formazione è uno di quei concetti che, forse, si da un pò per scontato nelle chiaccherate con le persone.
Si va da un imprenditore e, tra le varie cose, si parla di formazione
Il nostro interlocutore, responsabile di una azienda e del futuro lavorativo di molte famiglie, ti guarda, annuisce e cerca di seguire il discorso.

Ma la realtà, è fin troppo spesso, che egli comprende solo in minima parte il concetto stesso di formazione.
Precisiamo:
non è una questione di intelligenza nè di cultura.
L'imprenditore a cui sfugge cosa la formazione sia in senso generale non è un imprenditore di serie B.
Semplicemente il concetto stesso di formazione è mancante nella nostra cultura.

L'Italia, il paese che ha dato i natali alle più grandi menti del pianeta, in cui l'arte e l'ingegno hanno trovato pane di cui cibarsi, è un paese in cui troppo spesso si pensa che
le abilità e i talenti o li hai o non li hai.

NON E' COSI'! 
Semplicemente non è così!

Innanzitutto partiamo proprio dal termine base: formazione. Deriva dalla parola "forma", parola latina a sua volta derivante da una parola greca. La radice sembra molto antica e ci riconduce al concetto di PORTARE, CONTENERE. Da cui deriva anche il significato più comune di dare un aspetto, un modo di essere e di comparire.

Nel caso più specifico di cui ci occupiamo, la formazione è l'attività di migliorare l'abilità e l'efficienza di una persona tramite opportuni corsi di miglioramento personale e di gruppo.
Formazione significa quindi far si che un individuo apprenda nuovi modi di operare al fine di ottenere migliori risultati.

La formazione è un processo naturale, in realtà. Naturale e continuo. Ogni imprenditore o lavoratore si continua a formare mentre lavora. Questo modo particolare di fare formazione è molto conosciuto anche se non sempre analizzato con chiarezza. Si chiama ESPERIENZA. L'esperienza personale è incredibilmente importante. Ciò che si impara sulla propria pelle, sperimentando, è quanto di meglio si può apprendere riguardo ad un lavoro.
Con un limite. Talvolta l'esperienza ci fissa su dei metodi di azione che diventano così tanto intrecciati con la persona da non staccarsi più. 
La persona non usa più l'esperienza ma viene usata dall'esperienza.
L'esperienza non è più un vantaggio ma un limite. Un limite a vedere nuove soluzioni, una sorta di chiusura mentale.
Così succede spesso che cambiamenti intorno ad un imprenditore esperto lo spiazzino completamente perchè egli non è in grado di abbandonare le sue esperienze.
Egli si lega a tal punto con la sua esperienza da confondersi con essa. Errore profondo anche se comprensibile.

E' possibile e consigliabile, invece, affiancare alla propria esperienza l'assunzione di metodi di pensare, di informazioni, di approcci nuovi che altri hanno sviluppato e sperimentato. Con successo ovviamente.
Un venditore che ha anni di esperienza alle spalle può trovare difficile sbarazzarsi di un modo di vendere per imparare in un paio di giorni di corso un nuovo modo di approcciarsi ai propri clienti.
E' difficile. Ma forse è la sua salvezza.
Perchè con il vecchio metodo forse vende ma con un miglioramento delle abilità potrebbe imparare a vendere a livelli mai neanche sognati in precedenza.

Qualcuno chiede "Ma non basta la formazione per risolvere i problemi aziendali"....
Ovvio che no!
Servono CAPACITA' DI PERCEPIRE, DECISIONI, AZIONI, CAMBIAMENTI, PRODUZIONE, IMPEGNO, DETERMINAZIONE E LUNGIRIMANZA.
Ma se queste cose non ci sono, allora è nella formazione che bisogna attingere per procurarsele.

La formazione è solo il primo passo. Ma senza quello non si va da nessuna parte.
Non oggi, non nel mondo attuale.
Grazie per l'attenzione.
Dr. Antonello Mela 
Responsabile Learning School Filiale Sardegna
https://www.facebook.com/learningschool.sardegna

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.